sabato 4 febbraio 2017

ARBOS R 1948

Come vi avevo detto nel post precedente vi presento una " rara" ARBOS R 1948 telaio n° RN668
dico scherzosamente (ma non troppo) rara perchè in ormai 11 anni di bici di tutti i generi è la prima a cui metto mano (la mia)
ed è la seconda che vedo è la bici che mi mancava appunto per chiudere il cerchio riguardo il tipo di
numerazione Arbos. Sono veramente lieto di possederla primo perchè fa parte della "nostra storia Piacentina " è veramente fatta molto bene molto curata e va che è una bellezza  

Logicamente ve la presento dopo restauro conservativo la bici è stata smontata totalmente 
ripristinata la vernice e lucidato tutte le parti bianche ......diciamo che le condizioni iniziali non erano queste...... è stato un duro lavoro ma molto piacevole e mi sento gratificato dal risultato.....  

Datata 1948 cosi mi è stato riferito come data di acquisto dal primo proprietario 
le differenze sostanziali che ho spiegato anche nel post precedente rispetto alle Arbos Sport e Corsa sono le teste di forcella cambiate con un disegno più soft lo stesso per le pipe telaio 
il disegno dei parafanghi sempre simile ma mancano le scritte Arbos in rilievo o in negativo 
e gli attacchi al posto dei Cristina con il simbolo dell' Edera Arbos dei dadi ciechi d' ottone cromato; ed il Carter Catena con stampato in rilievo la Scritta ARBOS in questo caso tutto chiuso con cerchietto in alluminio non sò se nel modello RL ( ancora da verificare se esiste ??)  o meglio 
Bacchetta LUSSO cambi qualcosa spero un giorno di saperlo    
il risultato una bici elegante e scorrevolissima 


Mostrina Ovale classica ARBOS

Bellissimo il portafanale molto raffinato il primo che vedo con questo sistema di bloccaggio  
ecco la serie sterzo 

il portafanale Arbos da notare la fattezza

con tanto di numero di brevetto

veramente molto raffinato molto bello anche il manubrio mi piacciono molto i rinvii del freno anteriore
fatti in questo modo


Mozzi Gnutti marcati Arbos 
in acciaio con flange in alluminio 

da notare la forma dei parafanghi classica Arbos e gli attacchi aste con dadi ciechi
al posto dei cristina marcati Arbos 

molto bella e particolare anche la forma delle leve freni 
triangolare la parte superiore ben arrotondata sotto 



coppale sul diagonale

i Coppali originali quel che resta in quello superiore penso che indicasse
il modello 

il bel carter Arbos con cerchietto in alluminio


guarnitura Gnutti by ARBOS

Dadi ciechi con A di ARBOS. Altra cosa che è una caratteristica di Arbos 
il fissaggio delle stecche con vite che va a filo questo grazie alla lavorazione 
con sede nella congiunzione questa lavorazione è presente  sia nelle R
che nello Sport  può sembrare una cosa banale e superficiale ma fa capire la cura 
che usavano per queste ARBOS la raffinatezza della lavorazione ...

anche quelli delle chiavelle con la A dado cieco 


coppale sul parafango


pedali 4 gommini SHEFFIELD

mozzo Gnutti  acciaio alluminio  ARBOS

pedivella Arbos

stringisella Arbos




lucciola posteriore con vetro sfaccettato